Primi passi, come creare il tuo sito web…

Tra le prime attività da svolgere per avere visibilità su internet è creare un sito web.

Questo l’avrete già sentito e letto molte volte, ma nessuno, forse, vi ha mai spiegato cosa fa’ veramente la differenza tra fare un sito e fare comunicazione internet attraverso a un sito web.

Internet è uno strumento straordinario per la ricerca di informazioni, e tra le informazioni che l’utente cerca, ci sono sempre più le attività commerciali.

Proprio così, il visitatore cerca informazioni su ogni tipo di attività, cerca di sapere il più possibile su un determinato argomento restando seduto davanti al suo pc.

La comodità di poter valutare: stato, disponibilità e costo di un determinato prodotto/servizio da casa propria, non ha prezzo (come cita una famosa pubblicità), e allora cosa dobbiamo fare per fornire queste informazioni al meglio? Dobbiamo costruire una vetrina virtuale accattivante, che dia tutte le informazioni che l’internauta cerca, e che le dia al meglio, intrattenendolo il più possibile sulle nostre pagine.

Fino qui sembra tutto ovvio, ma è importante capire che esiste una profonda differenza dal fare un sito, fine a se stesso, e aprire una porta virtuale al tuo potenziale cliente, dandogli accesso a tutte le caratteristiche della tua attività in modo semplice e chiaro.

NON è affatto importante creare un mega sito da 10.000,00 euro, ma a volte basta una pagina, è ci sono casi studio che ne provano il successo.

Come primo passo ti consiglio di porti alcune domande basi, questa tecnica serve per ogni tipo di attività, dal negozio alla grande azienda:

  1. Chi è il mio cliente? (è inutile generalizzare, è con le nicchie che si guadagna)
  2. Se io fossi il mio cliente, che informazioni cercherei? (dai al tuo visitatore, tutto quello che vorresti tu, da un sito dedicato a un’attività come la tua)
  3. Cosa mi interessa far arrivare, subito, al mio cliente? (cerca e riporta i vantaggi che la tua attività offre, es.: assortimento, parcheggio vicino, orari particolari, cita servizi e non sconti prezzo, se volessero quello andrebbero in un ipermercato)
  4. Perchè chi visita il mio sito dovrebbe preferirmi ad altri? (es.: attività consolidata da anni, grande esperienza nel settore, solo prodotti di qualità, ti consegno la merce a casa ecc. ecc.)
  5. Qual’è l’obbiettivo del sito? (portare clienti alla mia attività? Vendere on-line? O tutti  e due?)

Le domande possono essere molte, l’importante è pianificare e prefissarsi degli obbiettivi ben precisi, senza strafare. Quelle che citate qui sopra, sono sicuramente le principali, bisogna necessariamente immedesimarsi nel visitatore per dare la giusta informazione/comunicazione.

Nei post successivi, vedremo passo-passo come costruire un sito web senza investire un capitale, mantenendo un buon livello di qualità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*